Fatturazione InWeb: Distinta Base e Produzione

Nel modulo Magazzino di Fatturazione InWeb è possibile ricorrere all’utilizzo degli articoli composti, ovvero articoli formati da altri elementi presenti nel magazzino. Per usare tale funzionalità è necessario definire la composizione degli articoli composti (distinta base) in modo da poter poi generare un documento di produzione, al fine di alimentare la giacenza del prodotto composto e diminuire quella dei componenti.

In questo modo si avrà un rapido riscontro sulle giacenze necessarie o utilizzate per effettuare la produzione di un articolo composto. Inoltre, nel caso in cui l’articolo o i suoi componenti siano gestiti a lotti e scadenze, sarà possibile tenere traccia dei singoli lotti impiegati (o creati) nelle varie produzioni.

Distinta Base: definizione

Per distinta base si intende l’insieme degli elementi necessari per creare un determinato prodotto. Per ciascun elemento dovrà essere riportata la quantità necessaria da impiegare per poter realizzare l’articolo composto.

Ad esempio, una distinta base volta alla produzione di un armadio, partendo da dei semilavorati, sarà cosi composta:

distinta base produzione

I singoli elementi saranno combinati insieme per poter generare il prodotto finito. Per ciascuno degli elementi viene indicata la quantità necessaria a completare la produzione.

Una distinta base viene definita “multilivello” nel caso in cui il prodotto finito necessiti la creazione di uno o più prodotti intermedi semilavorati.
Si potrebbe considerare ad esempio la produzione di confetture, dove dovrà essere assemblato sia il contenitore completo di tappo, recipiente ed etichetta, che il prodotto da commerciare:

distinta base produzione multilivello

Creazione della Distinta Base

Per compilare una distinta base all’interno di Fatturazione InWeb è necessario creare in Articoli sia gli articoli composti che i relativi componenti dell’articolo stesso.

Prendendo come esempio la produzione di un armadio, il cui schema della distinta base è presente nel paragrafo precedente, andiamo a creare i seguenti articoli:

maschera creazione singoli articoli

A questo punto posizioniamoci nel prodotto composto e clicchiamo in corrispondenza della scheda “Composizione”:

click pulsante "composizione" per articolo composto

Cliccando su “Versioni” verrà aperta una finestra da dove sarà possibile inserire gli articoli che andranno a formare l’articolo composto. Fatto ciò si potranno inserire le quantità necessarie di ciascun componente e procedere al salvataggio della composizione.

click su "versioni" per inserire articoli per composizione articolo compostoProduzione articolo composto

Una volta definita la composizione dell’articolo composto, sarà possibile effettuare la produzione dello stesso in modo da aumentare le giacenze di questo e contemporaneamente diminuire la disponibilità dei relativi componenti, in base a quanto definito nella distinta.

Riprendendo l’esempio precedente, ipotizziamo di aver caricato le giacenze dei componenti e di avere pertanto questa situazione: abbiamo la disponibilità dei componenti ma ancora nessun prodotto finito a magazzino.

maschera disponibilità componenti ma nessun articolo composto

Procediamo pertanto ad effettuare la produzione dell’articolo composto da Magazzino – Produzione. Nella gestione che verrà aperta andiamo ad indicare la data di produzione, inseriamo l’articolo composto e vediamo che in automatico verranno scaricati i relativi componenti associati all’articolo.

produzione articolo composto da "Produzione - Magazzino"

Modificando la quantità dell’articolo composto, verranno aggiornate le quantità dei componenti, in base a quanto definito nella composizione dello stesso.

Modificando la quantità dell'articolo composto, verranno aggiornate le quantità dei componenti

Confermando la produzione verrà aumentata la disponibilità dell’articolo composto e contemporaneamente verrà diminuita quella dei componenti. Se infatti andiamo a controllare le giacenze troveremo questa situazione:

quantità articolo composto aumentata e quantità componenti diminuita

Produzione multilivello e prodotti deperibili

Come detto precedentemente una distinta base può anche essere multilivello, nel caso in cui si necessiti di più produzioni intermedie per poter poi arrivare al prodotto finito. Inoltre, può capitare che per determinate categorie di prodotti debba essere indicato obbligatoriamente un numero di lotto e la data di scadenza al fine di poter identificare in maniera più precisa una singola produzione, cosi da avere una più facile rintracciabilità degli stessi.

Vediamo come gestire questa casistica all’interno di Fatturazione InWeb, mostrando un esempio dell’utilizzo della funzionalità di produzione applicata alla creazione di un prodotto alimentare.

Riprendiamo lo schema della distinta base per la produzione del vasetto di marmellata e procediamo con il creare tutti gli articoli necessari. Fatto ciò procediamo con il creare tutte le singole composizioni con le stesse modalità viste precedentemente.

Il prodotto finale avrà pertanto una composizione/distinta base di questo tipo, con elementi disposti su più livelli per via della natura dell’articolo.

prodotto finale con composizione/distinta base con elementi disposti su più livelli

Per il semilavorato con codice VS_ML – Marmellata di mele ed il prodotto finito VS_ML_300 – Vasetto Marmellata 300g avremo abilitato la gestione dei lotti e della data di scadenza (da Articoli – Sezione Giacenza/Prezzi dell’articolo – check su Gestione Lotti, Gestione Scadenze) in quanto abbiamo la necessità di gestire questi due elementi con tale modalità.

Procediamo con il caricare le giacenze ed andiamo ed effettuare le produzioni degli articoli semilavorati. Per la produzione dell’articolo VS_ML – Marmellata di mele indichiamo il numero di lotto e la data di scadenza.

caricamento giacenze con numero di lotto e la data di scadenza

Procediamo con l’effettuare più produzioni di tale articolo. Abbiniamo a ciascuna un numero di lotto differente:

produzioni aggiuntive di un articolo

Effettuata la produzione dei semilavorati, lanciamo la produzione del prodotto finito. Dopo aver selezionato la quantità da produrre, una maschera ci permetterà di indicare quali lotti sono stati impiegati in quella specifica produzione.

avviamento produzione prodotto, numero lotti impiegati in quella specifica produzione

Fatto ciò, andiamo ad inserire il numero di lotto e data di scadenza dei prodotti finiti e confermiamo il tutto.

in prodotti finiti inseriamo numero lotto e scadenza

Cosi facendo, oltre a gestire le giacenze sia dei componenti che degli articoli composti, sarà possibile rintracciare il “percorso” completo di un singolo lotto. Ad esempio accedendo a MagazzinoGiornale ed inserendo un filtro per articolo e singolo numero di lotto, vedremo la data e la quantità prodotta, oltre a poter vedere tutte le informazioni relative alla vendita (quantità venduta, clienti ecc…)

possibilità di ricercare il "percorso" completo di un singolo lotto

Lo stesso discorso è applicabile ai semilavorati, cosi da verificare il singolo lotto in quale produzione è stato impiegato.

ricerca di ogni singolo lotto e in che produzione è stato impiegato

Variazione della Distinta Base

Nel caso in cui ci siano delle variazioni sugli elementi o sulle quantità dei componenti, è possibile intervenire sulla distinta base.

Ad esempio, ipotizziamo che la distinta base del semilavorato della marmellata di mele venga variata in questo modo, aggiungendo un componente alla “ricetta” di base.

variazione distinta base semilavorato

In questo caso sarà sufficiente creare una nuova Versione dell’articolo composto da Articoli – Composizione. Dovrà essere duplicata la versione corrente, alla quale poi aggiungeremo il nuovo articolo con la relativa quantità. Procediamo poi con il salvare la versione appena creata.

creazione nuova versione dell'articolo con componente aggiuntivo

Fatto ciò, nel momento in cui effettueremo la produzione (o andremo ad inserire l’articolo in un documento di vendita), ci verrà chiesto quale versione della composizione intendiamo utilizzare.

in selezione ora 2 versioni di articolo finito

Tale funzione deve essere usata solo ed esclusivamente nel caso in cui, anche se i componenti variano nella quantità e nella tipologia, il prodotto finito rimane sostanzialmente lo stesso. Nell’esempio sopra indicato, per gestire la produzione di un’altra tipologia di marmellata, avrei dovuto creare un nuovo articolo senza ricorrere ad un’ulteriore versione dell’articolo già creato.

Per maggiori informazioni sulla composizioni degli articoli fare click qui.

Per altre informazioni sulla funzione di produzione cliccare qui.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

FAN/6

TAG distinta baseproduzione

Stampa la pagina Stampa la pagina