pf-2022-quadro-rr-gestione-separata-inps

All’interno del quadro RR, sezione II, è presente una gestione che consente di calcolare i contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti iscritti alla Gestione separata Inps ed inviarli all’applicazione F24. 

Con la newsletter di oggi analizziamo i passaggi necessari alla corretta compilazione della sezione II del quadro RR utilizzando l’apposita gestione per il calcolo.

Quadro RR sezione II – Contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti iscritti alla gestione separata

La sezione II del quadro RR di Redditi PF deve essere compilata dai lavoratori autonomi che svolgono attività di cui all’art.53 c.1 del TUIR, obbligati al versamento dei contributi previdenziali alla Gestione separata INPS ex art.2 c.26 della L. 8 agosto 1995 n.335.

La base imponibile sulla quale devono essere calcolati i contributi previdenziali è rappresentata dal reddito prodotto nell’esercizio dell’attività di lavoro autonomo, compreso quello in forma associata e/o quello prodotto in regime forfettario per gli esercenti attività di impresa, arti o professioni.

Funzioni della Gestione separata INPS con GBsoftware

Per compilare la sezione II del quadro RR del modello Redditi PF, è necessario accedere alla gestione “Contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti” cliccando il pulsante pulsante Contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti iscritti alla Gestione separata INPS.

Gestione Contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti iscritti alla Gestione separata INPS

La gestione è strutturata in due sezioni: “Calcolo contributi” e “Versamenti”.

Sezione Calcolo contributi

Nella sezione “Calcolo contributi” la procedura riporta in automatico:

  • la base imponibile sulla quale vengono calcolati i contributi previdenziali. Il dato è pari al reddito presente nel quadro RE (reddito di lavoro autonomo), nel quadro LM (reddito contribuenti minimi o forfettario) e/o al reddito presente in RH (redditi da partecipazione) in caso di esercizio dell’attività in forma associata;
  • l’aliquota applicata (da Anagrafica ditte).

L’utente deve inserire manualmente il Codice (colonna 1) e il periodo “Dal” – “Al” (colonne 12 e 13).

Per coloro che hanno predisposto la dichiarazione dei redditi dell’anno precedente con Dichiarazioni GB, la procedura riporta in automatico l’eventuale acconto pagato nel campo 16 “Acconto versato”. 

Sezione Versamenti

Nella sezione “Versamenti” è possibile visualizzare gli importi del saldo e degli acconti da versare. La procedura compila in automatico i campi:

  • Codice sede, da Anagrafica ditte;
  • Causale contributiva, dopo averla impostata in Anagrafica ditte;
  • Periodo da – Periodo a, dopo averlo indicato nella tab Calcolo contributi.

Sezione Versamenti dei Contributi previdenziali dovuti dai liberi professionisti

Applicazioni Software collegate all’articolo:

 

TAG Gestione separatainpspf 2022quadro rr

Stampa la pagina Stampa la pagina