Precalcolate e ISA 2022: disponibili applicazioni

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il decreto del 21 marzo 2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.88 del 14/04/2022, ha approvato gli indici sintetici di affidabilità fiscale per il periodo d’imposta 2021, relativi ad attività economiche dei comparti delle manifatture, dei servizi, del commercio e delle attività professionali e di approvazione delle territorialità specifiche.

Lo scopo principale degli ISA è quello di favorire l’emersione spontanea delle basi imponibili e stimolare l’assolvimento degli obblighi tributari da parte dei contribuenti, verificando il livello di affidabilità fiscale degli operatori e l’attribuzione di eventuali benefici premiali.

Per la compilazione degli ISA, oltre ai dati contabili derivanti dalle risultanze dell’esercizio, l’intermediario deve avere a disposizione anche ulteriori dati presenti all’interno del cassetto fiscale del contribuente.

Contenuto aggiornamento

Con l’aggiornamento odierno GBsoftware mette a disposizione le applicazioni:

  • Precalcolate ISA 2022 – periodo imposta 2021
  • ISA – Indici sintetici di affidabilità fiscale 2022 – periodo imposta 2021

Precalcolate ISA 2022 – periodo imposta 2021

Per richiedere all’Agenzia delle Entrate la messa a disposizione in modalità massiva dei dati precompilati necessari ai fini dell’applicazione degli ISA, gli intermediari possono operare in due diverse modalità, a seconda che abbiano o meno la delega alla consultazione del cassetto fiscale del proprio cliente.

Modalità di richiesta di acquisizione massiva degli ulteriori dati ai fini ISA

Intermediario in possesso della delega alla consultazione del cassetto fiscale

In questo caso è sufficiente inviare un file contenente l’elenco dei contribuenti per cui risulta la delega.

Intermediario NON in possesso della delega alla consultazione del cassetto fiscale

In questo caso si deve acquisire una specifica delega, valida esclusivamente per l’acquisizione dei dati necessari all’applicazione degli ISA, insieme alla copia del documento di riconoscimento del delegante. Infine, l’intermediario dovrà trasmettere all’Agenzia delle Entrate, il file contenente l’elenco dei contribuenti da cui ha acquisito la delega, attraverso il canale Entratel. Il file dovrà contenere, per ciascun delegante i seguenti elementi:

  • Codice fiscale del contribuente;
  • Codice fiscale dell’eventuale rappresentante legale/negoziale, o tutore del delegante;
  • Numero e data della delega;
  • Tipologia e numero del documento d’identità del delegante;
  • Gli elementi di riscontro contenuti nella Dichiarazione IVA 2021 anno d’imposta 2020 o, in assenza, nel modello dei dati rilevanti ai fini della applicazione degli ISA 2021 periodo di imposta 2020.

Le deleghe acquisite dovranno essere numerate e annotate giornalmente in un apposito registro cronologico, indicando il numero progressivo e la data della delega, il codice fiscale, i dati anagrafici del delegante e gli estremi del documento d’identità del delegante.

N.B. Per ulteriori chiarimenti si rimanda al provvedimento n.136193 del 21 Aprile 2022 rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Abilitazione applicazione

Le modalità di abilitazione dell’applicazione sono due:

    1. Se l’applicazione “Precalcolate ISA” è stata già utilizzata nell’anno precedente, per abilitarla è sufficiente cliccare su pulsante precalcolate ISA. Il software chiede se abilitarla, per il nuovo anno, con un messaggio: rispondendo “sì” sarà automaticamente abilitata; rispondendo “no” l’applicazione non sarà abilitata. In seguito per abilitarla procedere come illustrato al successivo punto.

Abilitazione applicazione precalcolate ISA nuovo anno

    1. Dalla gestione “Applicazioni” apporre il check in corrispondenza di “Precalcolate ISA” anno 2021.

abilitazione precalcolate ISA da gestione applicazioni

punto esclamativo giallo Ricordiamo che l’applicazione precalcolate ISA può essere abilitata solamente per il soggetto intermediario, quindi soggetto presente all’interno della gestione intermediari. Ricordiamo inoltre che, per coloro che hanno in chiave la scrivania del professionista, è possibile scaricare e importare il file delle precalcolate Isa in formato xml. 

ISA – Indici sintetici di affidabilità fiscale 2022 – periodo imposta 2021

Abilitazione applicazione

L’applicazione ISA 2022 può essere abilitata:

  • dal modello redditi, confermando il messaggio visualizzato all’apertura

ISA Indici sintetici di affidabilità fiscale 2021: disponibile applicazione: messaggio abilitazione ISA da modello redditi

  • dall’applicazione ISA 2022 o dal menu applicazioni nelle modalità indicate nei paragrafi precedenti relativi alla richiesta delle precalcolate.

Installazione del software ministeriale “Il tuo ISA”

Per il funzionamento dell’applicazione ISA è fondamentale procedere all’installazione del software ministeriale tramite la procedura predisposta da GBsoftware.

Per installare “il Tuo ISA” è necessario accedere al menu “Opzioni” quindi cliccare il pulsante “Installa ISA”.

passaggi installazione software ministeriale

Verifica ISA e Ulteriori Dati

Dopo aver abilitato l’applicazione, dalla maschera di Verifica Isa è possibile visualizzare.

  • I dati della ditta
  • Quadro contabile abilitato
  • I ricavi della ditta, utili al controllo dell’attività prevalente
  • La possibilità o meno di applicare l’indice

Se l’indice può essere applicato occorre abilitare gli Isa:

Abilitare ISA in Verifica ISA

Successivamente è necessario importare gli ulteriori dati o confermarne la non disponibilità.

necessario importare ulteriori dati

Infine, occorre procedere alla creazione della posizione:

creazione posizione ISA

punto esclamativo giallo Si ricorda che le posizioni delle varie ditte devono essere create sempre utilizzando la funzione “Crea posizione” di GBsoftware!

Per ulteriori informazioni sull’utilizzo dell’applicazione ISA è disponibile la relativa guida on-line.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG ISAISA 2022precalcolate

Stampa la pagina Stampa la pagina