Regime del margine: novità

A seguito del rilascio della nuova gestione del regime del margine, sono state introdotte delle novità per supportare l’utente che si trova a dover affrontare la rilevazione del margine quindi la rilevazione dell’imposta.

Il regime del margine è disciplinato dagli articoli da 36 a 40 del DL 41/1995 il cui metodo applicativo deve essere rivisto a seguito dell’introduzione della fatturazione elettronica quindi delle recenti novità che portano a diversi termini di registrazione.

Importazione fatture elettroniche

Per quanto riguarda i documenti ricevuti, quest’ultimi dovrebbero essere registrati entro 15 giorni dalla data operazione rilevata nel documento.

Con l’avvento della fatturazione elettronica è possibile che nei 15 giorni successivi alla data operazione il documento non sia ancora ricevuto dal cessionario.

Di conseguenza, il termine dei giorni è conteggiato sulla base della data ricezione e con l’applicazione del DL119:

  • per i contribuenti mensili: se la data di registrazione è oltre il giorno 15 del mese successivo rispetto alla data operazione, ai fini del calcolo del margine l’operazione ricade nel mese successivo

Dettaglio fattura calcolo del margine nel mese successivo

  • per i contribuenti trimestrali: se la data di registrazione è oltre il giorno 15 del secondo mese successivo rispetto alla data operazione, ai fini del calcolo del margine l’operazione potrebbe ricadere nel trimestre successivo

calcolo del margine calcolo del margine nel trimestre successivo

Registrazioni provvisorie

Nelle registrazioni provvisorie, quindi all’interno della nuova gestione del regime del margine, per il regime analitico sono stati introdotti due check ai fini dell’abbinamento tra schede e relativi costi/storni e vendite.

In particolare, nel 2° step dei carichi, di default è possibile abbinare costi/storni al bene di riferimento solo se questi hanno data operazione successiva.

Per agevolare l’utente che si può trovare nella condizione di registrare prima il costo/storno rispetto al bene di riferimento, è possibile selezionare il check “Carica tutte le schede” per visualizzare, ai fini dell’abbinamento, tutte le schede senza vincoli di date:

regime del margine registrazioni provvisorie 2022

Negli scarichi, invece, vengono caricate nella sezione inferiore le schede che hanno data registrazione antecedente a quella delle vendite.

L’utente ha però la possibilità di effettuare i collegamenti in base alla data operazione, inserendo il check “Carica schede per data operazione”:

regime del margine registrazioni provvisorie 2022

Stampe maschere

Nelle varie maschere che compongono la gestione del margine è stata resa possibile la stampa.

In particolare ci riferiamo a:

  • importazione dei dati dalla gestione precedente
  • registrazioni provvisorie
  • schede beni
  • riepilogo del calcolo periodico
  • prospetto B della Dichiarazione Iva

È possibile inoltre personalizzare le stampe, selezionando le sezioni più opportune.

Prendendo come riferimento ad esempio le schede dei beni:

regime del margine stampa sezione selezionata

Ricordiamo che la stampa del carico e dei residui è possibile solo per il regime analitico e il regime globale CON abbinamento al bene principale.

Per ulteriori informazioni circa la gestione del margine, rimaniamo alla guida online.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG regime del margine

Stampa la pagina Stampa la pagina