Revisione legale: Le asserzioni combinate di bilancio

L’ISA Italia 315 definisce le asserzioni come le “attestazioni della direzione, esplicite e non, contenute nel bilancio, utilizzate dal revisore per prendere in considerazione le diverse tipologie di errori potenziali che possono verificarsi. 

Le asserzioni assumono quindi particolare importanza nello svolgimento del lavoro del revisore. 

Per esempio, la direzione può comunicare al revisore l’asserzione che il saldo delle vendite indicato dalle registrazioni contabili contiene tutte le operazioni di vendita (asserzione di completezza), che le operazioni hanno avuto luogo e sono valide (asserzione di manifestazione) e che le operazioni sono state correttamente rilevate nelle registrazioni contabili e nell’esercizio appropriato (asserzioni di accuratezza competenza). 

Asserzioni combinate di bilancio

Le asserzioni esaminate dal revisore per considerare i possibili tipi di errori che possono manifestarsi rientrano nelle seguenti tre categorie: 

  1. a) asserzioni relative a classi di operazioni ed eventi dell’esercizio sottoposto a revisione contabile (Manifestazione, Completezza, Accuratezza, Competenza Classificazione);  
  2. b)asserzioni relative ai saldi contabili di fine esercizio (Esistenza, Diritti e obblighi, Completezza, Valutazione e classificazione);  
  3. c)asserzioni relative alla presentazione e all’informativa di bilancio (Manifestazione, diritti e obblighi; Completezza; Classificazione e comprensibilità; Accuratezza e valutazione). 

La prassi professionale internazionale ha espresso le asserzioni individuate dall’ISA 315 sintetizzandole in sole quattro asserzioni combinate al fine di renderne più semplice l’utilizzo nella revisione contabile delle imprese di minori dimensioni, garantendo comunque che tutti gli aspetti richiamati dal principio siano stati considerati. 

Asserzioni combinate  Descrizione 
Completezza (C)  Tutto ciò che dovrebbe essere registrato o formare oggetto di informativa in bilancio è stato incluso. Non vi sono attività, passività, operazioni o eventi che non siano stati registrati o oggetto di informativa; non vi sono note al bilancio mancanti o incomplete. 
Esistenza (E)  Tutto ciò che è registrato o forma oggetto di informativa in bilancio esiste alla data appropriata e dovrebbe essere incluso. Le attività, le passività, le operazioni registrate e gli altri aspetti inclusi nelle note al bilancio esistono, hanno avuto luogo e attengono all’impresa. 
Accuratezza (A)  Tutte le passività, i ricavi, i costi, e i diritti sulle attività (sotto forma di possesso o controllo) sono di proprietà o un obbligo dell’impresa e sono stati contabilizzati per l’importo corretto e imputati nell’esercizio di competenza. Ciò include anche la corretta classificazione degli importi, dei saldi e dell’informativa in bilancio. 
Valutazione (V)  Le attività, le passività e le interessenze nel patrimonio netto sono registrate in bilancio per l’importo o valore corretto. Ogni rettifica di valutazione richiesta dalla loro natura o dai principi contabili applicabili è stata registrata correttamente. 

 

IL SOFTWARE “REVISIONE LEGALE”

Il software revisione legale di “GB”, attraverso una serie guidata di questionari, permette di individuare e riepilogare automaticamente nella carta di lavoro “Riepilogo finale del rischio” tutti i potenziali rischi

tutti i potenziali rischi in Riepilogo finale del rischio

A questo punto dovrà indicare, per ciascun potenziale rischio, la probabilità di verificarsi e l’impatto sul bilancio.

probabilità, impatto e rischio intrinseco

Grazie a queste informazioni il software sarà in grado di determinare il rischio intrinseco in modo automatico.

A seguire si dovranno indicare, oltre alle aree di bilancio che potrebbe essere interessate dal verificarsi del rischio, le asserzioni viste nella precedente parte normativa.

asserzioni

Le asserzioni inoltre saranno oggetto di valutazione anche in fase di stesura dei programmi di revisione

programma di revisione

Prendiamo come esempio la Voce A – Ciclo attivo.

In questo caso il revisore avrà a disposizione una serie di attività da poter svolgere proposte in automatico dal software e dovrà decidere quali includere nel programma (con apposito tasto) e scrivere la data di presunto svolgimento.

data di presunto svolgimento

Oltre a questo, solo per le attività programmate, dovrà indicare le asserzioni specifiche per ognuna di esse

per le attività programmate indicare le asserzioni specifiche per ognuna di esse

Anche in questo caso in modo veloce ed intuitivo, il revisore potrà compilare i programmi di revisione e le relative asserzioni generando il report finale in pdf che sarà archiviato automaticamente nella sezione adeguata dell’archivio di revisione.

Per ulteriori approfondimenti o per una PROVA GRATUITA del software si invita a visitare questo indirizzo

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG asserzioniasserzioni combinate bilancio

Stampa la pagina Stampa la pagina