Revisione legale: Strategia di revisione

Al termine della fase di pianificazione il revisore deve procedere con la definizione della strategia di revisione, ovvero definire le linee generali per svolgere un lavoro efficace ed efficiente tenuto conto di tutte le informazioni possedute e delle procedure svolte fino a quel momento. Ciò si tradurrà successivamente in un piano e programmi dettagliati di revisione.

NORMATIVA

In base alle indicazioni del principio internazionale di revisione ISA Italia 300, il revisore deve definire una strategia generale di revisione che stabilisca la portata, la tempistica e la direzione della revisione e che guidi l’elaborazione del piano di revisione.

Nel definire la strategia generale di revisione, il revisore deve:

  1. identificare le caratteristiche dell’incarico che ne definiscono la portata;
  2. determinare gli obiettivi dell’incarico con riferimento all’emissione delle relazioni, per pianificare la tempistica della revisione e la natura delle comunicazioni previste;
  3. considerare i fattori significativi, secondo il giudizio professionale del revisore, nell’indirizzare il lavoro del team di revisione;
  4. considerare i risultati delle attività preliminari dell’incarico e, ove applicabile, se le conoscenze acquisite nel corso di altri incarichi svolti per l’impresa dal responsabile dell’incarico siano pertinenti;
  5. determinare la natura, la tempistica e l’entità delle risorse necessarie per lo svolgimento dell’incarico.

Lo stesso principio suggerisce che il revisore può riepilogare la strategia generale di revisione in forma di memorandum contenente le principali decisioni che riguardano in generale la portata, la tempistica e lo svolgimento della revisione.

Operativamente questo documento conterrà una sintesi delle informazioni raccolte mediante:

  • discussioni con il cliente circa i cambiamenti avvenuti rispetto all’esercizio precedente e circa l’andamento della gestione;
  • le attività preliminari relative all’accettazione o al mantenimento dell’incarico;
  • analisi comparativa e calcolo della significatività;
  • eventuali precedenti incarichi relativi alla stessa impresa;
  • le discussioni tra i membri del team di revisione;
  • altre fonti di informazione attendibili o esterne all’impresa.

L’analisi delle informazioni sarà maggiormente elaborata nelle imprese maggiormente complesse, potendosi di contro svolgere un elaborato sintetico nel caso di imprese di minori dimensioni ed un team di revisione limitato a pochi soggetti o al singolo revisore.

IL SOFTWARE “REVISIONE LEGALE”

Il software Revisione Legale di GB permette di generare automaticamente, in modo rapido ed ottimale, tutta la struttura della strategia di revisione.

Questa è composta da tante sezioni quanti sono gli aspetti obbligatori individuati nella precedente parte normativa e che il revisore è chiamato a valutare.

Per velocizzare il lavoro la maggior parte dei dati sono richiamati in automatico dalle precedenti carte di lavoro (evidenziati in azzurro), come ad esempio il rischio preliminare oppure la significatività calcolata:

Dati richiamati dalle precedenti carte di lavoro

Con l’utilizzo di apposite caselle di testo, Il revisore dovrà integrare i dati proposti focalizzandosi solo sugli aspetti descrittivi che identificano le peculiarità della società.

Caselle testuali descrittive

Questo si traduce in un notevole risparmio di tempo visto che i restanti aspetti sono gestiti in automatico dal software.

Questa struttura guidata ma allo stesso tempo personalizzabile, permette di generare la strategia di revisione in pochi passaggi senza tralasciare nessun aspetto obbligatorio richiesto dalla normativa.

Un volta completati tutti i campi in rosso obbligatori, il revisore potrà completare ed archiviare la carta di lavoro che potrà essere visualizzata o scaricata in .pdf

Anteprima carta di lavoro

Per ulteriori approfondimenti o per una PROVA GRATUITA del software si invita a visitare questo indirizzo

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG strategia di revisione

Stampa la pagina Stampa la pagina