Tasso legale degli interessi: dal 1°gennaio sale all'1,25%

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 13 dicembre 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 297 del 15 dicembre 2021, ha aggiornato il saggio di interesse legale.

Il decreto in oggetto modifica il tasso di interesse legale, di cui all’art. 1284 del codice civile, aumentando l’attuale 0,01% all’ 1,25% a partire dal 1° gennaio 2022.

La nuova misura è stata determinata in considerazione del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore a dodici mesi e del tasso d’inflazione annuo registrato.

Tasso degli interessi

Con la variazione del tasso degli interessi si avrà una conseguente variazione del ravvedimento operoso. Nel caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento dei tributi, il ravvedimento operoso prevede infatti il versamento, oltre che delle somme dovute e delle sanzioni, anche degli interessi legali.

Il tasso legale di interesse da applicare è quello in vigore nei singoli periodi:

  • 0,01% fino al 31 dicembre 2021
  • 1,25% dal 1° gennaio 2022

Calcolo del ravvedimento operoso con GBsoftware

Prendiamo come esempio il versamento del tributo 1040 eseguito in ritardo il 17 gennaio 2022 invece che il 18 ottobre2021.

Il software, inserendo la data pagamento successiva a quella di scadenza, calcola, su scelta dell’utente, il ravvedimento.

calcolo ravvedimento

Nella maschera di calcolo del ravvedimento gli interessi sono calcolati nella seguente misura:

  • 0,01% dal 18 ottobre al 31 dicembre 2021;
  • 1,25% dal 1° al 17 gennaio 2022.

calcolo interessi

Per maggiori chiarimenti sul funzionamento del ravvedimento, in Applicazione F24, si rimanda alla guida on-line.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG aumento tasso legale degli interessitasso legale interessi

Stampa la pagina Stampa la pagina