GBsoftware S.p.A.
Apri Chiudi Menù Mobile
GBsoftware S.p.A.

Il Property Manager è una nuova figura professionale nata con “l’esplosione” delle locazioni turistiche brevi; è un professionista a cui affidare la gestione di un immobile abitativo affinchè produca reddito per il proprietario.

L’obiettivo del Property Manager è quello di massimizzare le entrate per il proprietario e di minimizzare i problemi da dover affrontare e risolvere.

Il Property Manager

Il Property manager può svolgere l’attività in due modi:

  • come consulente professionista senza abilitazione;
  • come soggetto iscritto nell’albo dell’agente immobiliare.

Il Propery Manager che opera solo come consulente senza essere agente immobiliare non può intervenire nell’ intermediazione fra proprietario e affittuario; quindi, non potrà operare sui portali per conto del proprietario; potrà solo fornire una consulenza tecnica.

Il vero Property Manager è un professionista iscritto nell’albo degli agenti immobiliari; si differenzia dall’agente immobiliare in quanto quest’ultimo si occupa di mettere in contatto il proprietario con l’inquilino e il suo lavoro termina quando le parti concludono un contratto.

Il Property Manager gestisce l’immobile a 360 gradi: si occupa di locare l’immobile, di fare il check in e check out, gestire la manutenzione, pulizia, pubblicizzare l’immobile al fine dell’individuazione di potenziali inquilini, selezione degli affittuari che presentano le migliori garanzie, di gestione diretta degli inquilini, riscossione del canone di locazione etc…

Quando il proprietario si avvale di un intermediario nella gestione delle locazioni turistiche possiamo avere due casi:

L’agente che agisce con il mandato con rappresentanza e l’agente che agisce con il mandato senza rappresentanza. La differenza fondamentale fra i due mandati è la procura.

Se l’agente immobiliare opera con la rappresentanza il negozio giuridico opera direttamente tra il proprietario e il cliente; ciò significa che il proprietario (mandante) emette fattura nei confronti del cliente con iva al 10%, se è soggetto passivo, esente se è soggetto privato e riceve fattura dal Property Manager per l’attività svolta.

Di contro se l’agente opera senza rappresentanza, deve emettere fattura direttamente al cliente con iva al 10% in quanto sta locando a nome proprio per conto del proprietario; in questo caso l’agente riverserà il proprietario l’importo della locazione al netto della sua provvigione.

Gli intermediari in qualità di sostituti di imposta devono operare una ritenuta del 21% quando incassano i canoni di locazioni e intervengono nella fase di pagamento del canone. La ritenuta è applicata sul corrispettivo lordo indicato nel contratto di locazione.

Novità dal 1° gennaio 2023:

La direttiva n. 2020/514/UE (cosiddetta DAC 7) ha introdotto ha introdotto un regime di cooperazione amministrativa nel settore fiscale e scambio automatico di informazioni tra Stati e gestori di piattaforme digitali, comprese quelle turistiche: i property management devono garantire ai portali le seguenti informazioni: l’indirizzo degli immobili, il numero di iscrizione al registro catastale il numero di giorni di locazione;

Dott.ssa Elena Mancini

TAG immobili abitativiProperty Manager

Stampa la pagina Stampa la pagina