Rinnovo certificati per adeguamento ai nuovi standard di sicurezza

GBsoftware consiglia di effettuare la verifica dei certificati e l’eventuale rigenerazione al più presto, senza attendere i giorni prossimi al 30 aprile 2022.

Dopo aver effettuato l’update del software, accedendo in Console Fiscale, è possibile verificare se le Vostre credenziali devono essere rinnovate.

Controlli presenti in GB

GB, in automatico, all’apertura della Console fiscale, evidenzia con un messaggio se le credenziali non sono adeguate alla nuova normativa:

Messaggio credenziali non adeguate nuova normativa

Prima di procedere con la rigenerazione dell’Ambiente di sicurezza è fondamentale accedere in Console fiscale, scaricare ed aprire le ricevute relative alle forniture inviate fino a quel momento.

Comunicato Agenzia delle Entrate del 21 gennaio 2022

Di seguito riportiamo il comunicato dell’Agenzia delle Entrate, visibile nell’area riservate del loro sito web a partire dal 21 gennaio 2022, in cui ha reso noto quanto segue:

L’Agenzia delle Entrate, ha reso più sicuri i certificati digitali per la firma e la cifratura dei documenti informatici da scambiare mediante i canali telematici e l’infrastruttura SID. In particolare, i nuovi requisiti minimi di sicurezza da recepire entro il 30/04/2022 sono:

  • algoritmo di hash: SHA-256;
  • algoritmo di cifratura: AES-256;
  • lunghezza delle chiavi RSA: 4096 bit (cifratura) e 4096 o 2048 bit (firma).

Gli utenti interessati potranno rinnovare i propri certificati utilizzando le applicazioni “Desktop Telematico – Entratel” oppure “Generazione certificati”, mediante le quali è possibile anche verificare l’aggiornamento dei certificati, come di seguito descritto.

  • Desktop telematico:  utilizzare la funzione “Sicurezza – Visualizza certificati” del menù “Entratel”, selezionare il bottone “Dettaglio” dopo aver specificato il certificato da verificare, e verificare che nella cartella “Generale – Certificato selezionato” appaia la dicitura “Chiave Pubblica: Sun RSA public key, 4096 bits”; nel caso la dicitura elenchi un valore diverso, il certificato dovrà essere aggiornato procedendo alla revoca dell’ambiente di sicurezza e alla generazione di un nuovo ambiente di sicurezza;
  • Gestione certificati: utilizzare la funzione “Gestisci ambiente – Visualizza certificati”, selezionare il bottone “Dettaglio” dopo aver specificato il certificato da verificare, e controllare che nella cartella “Generale – Certificato selezionato” appaia la dicitura “Chiave pubblica: Sun RSA public key, 4096 bits”. Qualora la dicitura descriva un valore diverso, il certificato dovrà essere aggiornato procedendo alla revoca dell’ambiente di sicurezza e alla generazione di un nuovo ambiente di sicurezza.

Eventuali richieste di generazione dei certificati effettuate con una versione non aggiornata delle applicazioni, saranno scartate dal sistema con il messaggio: “Formato della richiesta di iscrizione al registro utenti non valido (K1024). Verificare la versione del software di generazione dell’ambiente di sicurezza”: 

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG rinnovo certificatistandard sicurezza

Stampa la pagina Stampa la pagina