Spese sportive ragazzi 2022: regole di detrazione

Nella dichiarazione dei redditi 2022 (Modello 730 o Redditi PF) è possibile detrarre la spese sportive praticate dai familiari a carico nel corso dell’anno d’imposta 2021.

La detrazione spetta nella misura del 19%, per le spese sostenute dai ragazzi, di età compresa tra i 5 e i 18 anni, per l’attività sportiva svolta presso associazioni sportive e impianti sportivi.

L’importo massimo che il contribuente può portare in detrazione è pari a 210 euro, da ripartire tra i genitori. Con la newsletter di oggi riepiloghiamo in breve le principali regole per la detrazione delle attività sportive:

1. Quali sono le strutture che consentono la detrazione?

Le strutture sportive che danno diritto alla detrazione sono:

  • Associazioni sportive: società ed associazioni sportive dilettantistiche, con o senza personalità giuridica, che nella propria denominazione sociale riportano espressamente l’indicazione della finalità sportiva dilettantistica;
  • Impianti sportivi: tutti gli impianti destinati all’esercizio della pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica (esempio: palestre, piscine e altre strutture simili). Sono compresi gli impianti polisportivi, gestiti da soggetti giuridici diversi dalle associazioni sportive, pubblici o privati, anche in forma d’impresa, individuale o societaria, secondo le norme del codice civile.

Tali requisiti sono stati definiti con D.M. 28.03.2007.

2. Per quale fascia di età è possibile portare in detrazione le spese sportive?

La detrazione spetta per le spese sostenute durante tutto il periodo d’imposta nel quale il ragazzo ha un’età compresa tra i 5 e i 18 anni. La detrazione spetta anche per tutto il periodo d’imposta in cui il ragazzo compie i 18 o i 5 anni, indipendentemente dal fatto che le spese sportive siano state sostenute prima o dopo il compimento.

Con la Circolare 34/E/2008, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il requisito dell’età ricorre anche se sussiste per una sola parte del periodo d’imposta.

Qual è il limite di detrazione?

L’importo da considerare non può essere superiore per ciascun ragazzo a 210,00 euro. La detrazione può essere ripartita tra gli aventi diritto (ad esempio i genitori). In questo caso sul documento di spesa va indicata la quota detratta da ognuno di essi. La spesa complessiva non può comunque superare 210 euro per ciascun ragazzo.

N.B. Nell’importo devono essere comprese anche le spese indicate nella CU 2021 (punti da 341 a 352), con il codice 16.

3. Quali sono i documenti da conservare ai fini della detrazione?

La spesa che il contribuente può portare in detrazione deve essere documentata attraverso bollettino bancario o postale, fattura, ricevuta o quietanza di pagamento rilasciata dalle associazioni o impianti sportivi.

In questi documenti devono essere indicati i seguenti dati:

  • Ditta, denominazione o ragione sociale, sede legale (o se persona fisica: nome, cognome, residenza, codice fiscale);
  • Causale del pagamento;
  • Attività sportiva esercitata;
  • Importo pagato per la prestazione resa;
  • Dati anagrafici del ragazzo che pratica l’attività sportiva e codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.

4. Spese sportive: indicazione nel 730 o Redditi PF

La spesa sostenuta, nel limite di 210 euro per ragazzo, va indicata:

  • Nei righi E8-E10 del modello 730;
  • Nei righi RP8-RP13 del modello Redditi.

Se il soggetto ha sostenuto spese per più di un ragazzo, compilerà più righi, indicando in ognuno di essi il codice 16, e riportando separatamente la spesa sostenuta per ciascun ragazzo.

Spese sportive per ragazzi con il Software GB

All’interno dell’applicazione Redditi PF o Modello 730, in corrispondenza dei predetti righi, è presente una gestione che permette anche l’inserimento delle spese sportive sostenute per i ragazzi.

Nuovo codice onere 16 - Spese per attività sportive per ragazzi

All’interno della gestione è necessario indicare la/le spese sostenute per ciascun ragazzo. Qualora l’importo indicato sia superiore a euro 210,00 il software provvederà a ricondurlo a detto limite.

importo massimo limite 210€

NB: Se la spesa riguarda più di un ragazzo, occorre compilare più righi riportando in ognuno di essi il codice 16 e la spesa sostenuta con riferimento a ciascun ragazzo.

impostare codice 16 per ogni ragazzo

Per maggiori chiarimenti sul funzionamento della gestione rimandiamo alla guida online presente all’interno della gestione stessa.

N.B: Nel caso in cui viene inserito il codice onere 16 ma il familiare a carico non ha un’età compresa tra i 5 e i 18 anni, quindi il contribuente non può beneficiare della detrazione, al salvataggio il software avverte l’utente con un messaggio

messaggio età non corrispondente tra 5 e 18 anni

Inoltre, per questa tipologia di spesa ma anche per i codici onere 12 – 18 – 33, è presente il bottone pulsante lente di ingrandimento  utile per visionare l’elenco dei familiari a carico.

visione familiare a carico

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG 730redditi PFspese sportive ragazzi

Stampa la pagina Stampa la pagina