Visto di conformità: nuovi controlli su GB - I° parte

L’apposizione del visto di conformità è prevista per la compensazione orizzontale dei crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte di cui all’articolo 3 del DPR n. 602 del 1973, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’imposta regionale sulle attività produttive, nonché IVA, per importi superiori a 5.000 euro annui, relativamente alle singole dichiarazioni dalle quali emerge il credito.

Come anticipato con la newsletter del 05/11/2021 “Visto di conformità: novità in arrivo su GB“, abbiamo introdotto alcune novità in merito ai controlli relativi al visto di conformità.  Vediamo quali!

Le novità introdotte, disponibili solamente dopo aver effettuato l’update della procedura, riguardano le seguenti parti di software:

  • Gestione pagamenti
  • Gestione compensazione in Applicazione F24
  • Gestione riepilogo pagamenti dichiarazioni

Visto di conformità – Gestione Pagamenti

All’interno della gestione pagamenti, qualora siamo in presenza di un credito superiore a 5.000 euro, il software evidenzia se per la Dichiarazione è stato apposto o no il Visto di conformità o l’Esonero dall’apposizione del visto di conformità.

Quindi, nel caso in cui dalla dichiarazione emerge un credito o più crediti superiori a 5.000 euro ma nel frontespizio della dichiarazione non è stata compilata ne la casella “Visto di conformità” ne la casella “Esonero dall’apposizione del visto di conformità” ne, in caso di società, la sezione “Sottoscrizione organo di controllo”, all’interno della Gestione Pagamenti  il software avviserà l’utente con apposito allert.

visto di conformità - allert

 

Al contrario, se dalla dichiarazione emerge almeno un credito superiore a 5.000 euro e nel frontespizio della dichiarazione è stato indicato il “Visto di conformità” o il check “Esonero dall’apposizione del visto di conformità”, all’interno della Gestione Pagamenti avremo questa situazione:

Visto di conformità - check

 

Visto di conformità – Gestione Compensazioni in F24

All’interno della gestione compensazioni troviamo due novità:

  • La colonna “Visto di conformità”
  • La colonna “Utilizzo fino a €”

gestione compensazioni

Colonna “Visto di conformità”

La colonna “Visto di conformità” serve ad identificare lo stato del credito. Per poter utilizzare un credito superiore a 5.000 è necessario:

  • aver apposto il “Visto di conformità” e/o aver indicato il check “Esonero dall’apposizione del visto di conformità”
  • la dichiarazione è stata inviata da almeno 10 giorni
  • la dichiarazione è stata accettata, quindi l’esito della ricevuta è “Accolta”

In base alla presenza o meno di tutti questi requisiti, lo stato della colonna “Visto di conformità” potrebbe essere:

spunta verde  quando l’utente ha tutti i requisiti per utilizzare un credito superiore a 5.000 euro.

spunta verde con punto esclamativoquando il credito supera 20.000 euro (Redditi o Irap) o 50.000 (IVA) ma, dalla dichiarazione invitata da almeno 10 giorni e validamente accettata, risulta presente solamente la casella “Esonero dall’apposizione del visto di conformità”.

triangolo giallo con punto esclamativo quando nella dichiarazione è presente il “Visto di conformità” e/o” Esonero dall’apposizione del visto di conformità” ma la stessa non è stata inviata da almeno 10° giorni o l’esito della ricevuta è assente o risulta non accolta.

x rossa quando non è stato apposto il visto di conformità e/o l’esonero.

Per verificare la correttezza delle informazioni che determinano lo stato del credito, sempre nella colonna “Visto di conformità”, è presente un pulsante dal quale è possibile accedere alla gestione per la verifica dei dati che servono per determinare se l’utente può o non può utilizzare un credito superiore a 5.000 euro.

La colonna “Visto di conformità” viene alimentata in automatico dal software solamente se il credito proviene da una dichiarazione che è stata inviata utilizzando la CONSOLE TELEMATICA GB. In tutti gli altri casi, dovrà essere cura dell’utente indicare i dati che servono per determinare se il credito superiore a 5.000 euro può o non può essere utilizzato.

Inoltre la colonna “Visto di conformità” è attiva solamente per i crediti collegati ad una dichiarazioni dei redditi, sia se gli stessi sono stati inviati dalla Gestione Pagamenti all’Applicazione F24 sia che l’utente li abbia inseriti da input.

Per i crediti inseriti da input sarà l’utente che dovrà indicare le informazioni necessarie per  determinare se il credito superiore a 5.000 euro può o non può essere utilizzato.

N.B: In fase di compensazione, in base allo stato del credito, il software darà una serie di messaggi atti ad avvisare l’utente sul corretto utilizzo dello stesso.

Colonna “Utilizzo fino a €”

La colonna “Utilizzo fino a €” deve essere utilizzata dall’utente per stabilire un limite all’utilizzo del credito in compensazione. La colonna si compila da input ed è attiva per qualsiasi tributo con qualsiasi importo.

Indicando un limite all’utilizzo del credito, in fase di compensazione non sarà possibile superare la soglia precedentemente impostata dall’utente.

Il limite impostato è valido anche per le compensazioni effettuate all’interno di “Riepilogo pagamenti dichiarazioni” e, in caso di 6099, anche in liquidazione IVA periodica nel campo “Residuo”.

 

Visto di conformità – Gestione riepilogo pagamenti dichiarazioni

Anche all’interno della “Gestione riepilogo pagamenti dichiarazioni”, nella maschera delle “Compensazioni” è visibile la colonna “Visto di conformità”.

Visto di conformità nella gestione riepilogo pagamenti dichiarazioni

Anche in questo caso, in fase di compensazione il software darà una serie di messaggi atti ad avvisare l’utente sul corretto utilizzo del credito.

Per maggiori informazioni si consiglia di visionare la guida online presente all’interno della gestione Compensazioni in F24.

Nella prossima newsletter parleremo più nel dettaglio della gestione “Verifica visto di conformità”.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG nuovi controllivisto di conformità

Stampa la pagina Stampa la pagina