➥ NUOVO SOFTWARE ATTIVITÀ DI VIGILANZA GB Incarico, Agenda, Verbale, Relazione, Stampa Scopri subito di più »
GBsoftware S.p.A.
Apri Chiudi Menù Mobile
GBsoftware S.p.A.
Regole per la creazione e l’invio del file telematico delle dichiarazioni

Prima di procedere alla chiusura di una Dichiarazione dei Redditi è necessario osservare alcune regole che riguardano le operazioni di storicizzazione, creazione del file telematico e invio dei pagamenti all’Applicazione F24.

Con la newsletter di oggi vediamo nel dettaglio di quali regole stiamo parlando.

Controlli preliminari

Prima di procedere alla creazione e all’invio del file telematico, è necessario attenersi a due regole fondamentali:

  • Per eseguire la storicizzazione dell’applicazione o l’invio dei pagamenti all’F24, E’ OBBLIGATORIO effettuare almeno un controllo telematico. Lo stesso, non sarà valido ai fini dell’invio ma servirà esclusivamente a fare un controllo preventivo della dichiarazione.

Il controllo preventivo della dichiarazione è un passaggio FONDAMENTALE poiché consente all’utente di correggere eventuali errori prima di storicizzare la dichiarazione ed inviare i pagamenti all’Applicazione F24.

  • Il file telematico prodotto verrà riportato nel percorso standard di salvataggio e visualizzato in Console Fiscale SOLAMENTE se lo stesso è stato creato dopo aver storicizzato la dichiarazione (controllo telematico definitivo).

Passaggi preliminari alla creazione e all’invio del file telematico

In relazione alle regole riportate sopra, vediamo quindi qual è il corretto comportamento da tenere:

    1. Dopo aver compilato la dichiarazione, procedere al controllo preventivo della stessa. Come anticipato il controllo preventivo serve solamente ad accertarsi che la dichiarazione non abbia errori gravi che possono comportare uno scarto della stessa o un invio errato delle imposte all’Applicazione F24. Il file telematico preventivo non confluisce all’interno della Console Fiscale né sotto il percorso standard di salvataggio, quindi non può essere inviato telematicamente.
    2. Storicizzare la dichiarazione (l’operazione non sarà possibile se non è stato effettuato almeno un controllo preventivo)
    3. Creare nuovamente il file telematico che a questo punto sarà DEFINITIVO e confluirà sia in Console Fiscale sia nel percorso standard di salvataggio.
      • N.B: Destoricizzando la dichiarazione, se la stessa non è stata ancora inviata telematicamente, il file creato verrà eliminato dalla Console. Si dovrà quindi procedere a storicizzare la dichiarazione e a creare nuovamente il file telematico per far sì che lo stesso sia visibile in Console Fiscale.
    4. Inviare i pagamenti all’Applicazione F24.

Più nel dettaglio

Analizziamo ora nello specifico le possibili situazioni nelle quali potremmo trovarci in fase di lavorazione di una dichiarazione.

1) La dichiarazione NON è storicizzata e si crea il file telematico

In questo caso il file telematico creato non è definitivo. Lo stesso non confluirà in Console Fiscale e non verrà salvato nel percorso standard di salvataggio.

Cliccando il pulsante “Telematico” e successivamente il pulsante “Crea telematico” il software darà un messaggio:

Messaggio file telematico non valido

2) Storicizzazione della dichiarazione prima del controllo preventivo

Non è possibile storicizzare la dichiarazione senza aver prima effettuato almeno un controllo preventivo della dichiarazione.

In questo caso il software darà un messaggio:

Messaggio impossibile storicizzare l'applicazione

3) La dichiarazione è storicizzata e si procede alla creazione del file telematico

In questo caso il file creato non è un controllo preventivo ma un controllo definitivo. Lo stesso viene riportato in Console Fiscale e nel percorso standard di salvataggio. Se la dichiarazione non ha errori si può procedere con i passaggi di autentica e di invio.

4) De-storicizzazione della dichiarazione successiva all’invio del file telematico in Console

Nel caso in cui la dichiarazione NON sia stata inviata telematicamente, il file viene eliminato dalla Console. Questo controllo vale esclusivamente per i clienti che si avvalgono dell’utilizzo della Console Fiscale.

5) Invio dei pagamenti all’applicazione F24

Come ben sappiamo l’invio dei pagamenti all’Applicazione F24 è possibile solamente dopo aver storicizzato la dichiarazione.

Di conseguenza, per poter inviare i pagamenti all’applicazione F24, è necessario:

  1. Effettuare un controllo preventivo della dichiarazione (senza il quale non è possibile storicizzare la stessa)
  2. Correggere gli errori che potrebbero influire nel calcolo della dichiarazione
  3. Storicizzare la dichiarazione
  4. Procedere con l’invio dei pagamenti all’applicazione F24.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG creazione telematicoinvio telematico

Stampa la pagina Stampa la pagina