➥ NOVITÀ: WEBINAR GRATUITI E CORSI Scopri i webinar e i corsi curati dagli Esperti GB insieme a Professionisti, Autori e Docenti. Scopri subito di più >
Revisione Legale: La documentazione della revisione contabile

In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 1° gennaio 2022 o successivamente.

Il principio di riferimento è l’Isa Italia 230 “La Documentazione della revisione contabile”, tratta della responsabilità del revisore nel predisporre la documentazione della revisione contabile del bilancio.

Normativa

Il principio di Revisione internazionale Isa Italia 230 disciplina la formalizzazione e la documentazione del lavoro di Revisione, quindi prevede che il revisore documenti con tempestività gli aspetti che costituiscono gli elementi probativi a sostegno del proprio giudizio professionale predisponendo adeguate carte di lavoro. Inoltre, la documentazione ha lo scopo di dimostrare che il lavoro è stato svolto in conformità dei principi di revisione.

È molto importante sottolineare che i controlli di qualità di cui all’art. 20 del Dlgs 39/2010 saranno svolti proprio sulle carte di lavoro predisposte dai revisori e quindi sarà di fondamentale importanza che tali carte di lavoro siano documentate in maniera adeguata e pronta per poter passare con esito positivo il controllo di un verificatore esterno. 

La documentazione della revisione è utile per ulteriori finalità, tra le quali:

  • assistere il team di revisione nella pianificazione e nello svolgimento della revisione;  
  • assistere i membri del team di revisione responsabili della supervisione, nel dirigere e supervisionare il lavoro di revisione e nell’assolvere le proprie responsabilità di riesame del lavoro in conformità al principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 220;
  • permettere al team di revisione di dare conto dell’attività svolta; 
  • mantenere una evidenza documentale degli aspetti che mantengono la loro rilevanza nei futuri incarichi di revisione; 
  • permettere a un revisore esperto di effettuare controlli di qualità e ispezioni;
  • permettere l’effettuazione di ispezioni da parte di soggetti esterni secondo quanto previsto da leggi, regolamenti o da altre disposizioni applicabili.

L’attività di documentazione è considerata adeguata se consente ad un revisore esperto, che non abbia alcuna cognizione dello specifico incarico, di comprendere la natura, la tempistica e l’estensione delle procedure di revisione svolte. In sostanza il revisore deve indicare sia chi ha svolto le procedure di revisione, quindi sia da chi è stata preparata che rivista, e in quali date il lavoro è stato completato. Oltre a ciò, di comprendere anche i risultati delle procedure di revisione e gli elementi probativi raccolti e gli aspetti significativi emersi nel corso del lavoro e le conclusioni raggiunte.

Le carte di lavoro devono essere sempre completate o riviste da un soggetto titolare della revisione ai fini della qualità del lavoro di revisione. Inoltre, è importante sottolineare che ogni attività di revisione svolta deve sempre essere descritta in una carta di lavoro.

In base al dettato dell’art.10 quarter, co. 7, del Dlgs 39/2010, il fascicolo di revisione deve essere chiuso entro sessanta giorni dalla data in cui viene sottoscritta la relazione di revisione. L’attività di completamento dopo la relazione risponde ad esigenze di sistemazione formale delle carte di lavoro e non prevede lo svolgimento di nuove procedure di revisione né elaborazione di nuove conclusioni. Le carte di lavoro devono essere conservate per un periodo di 10 anni. Tale termine è stabilito facendo riferimento alle norme relative alla conservazione delle scritture contabili.

La documentazione di revisione è di proprietà del soggetto incaricato della revisione, pertanto la consultazione della stessa è possibile solo in alcune particolari circostanze. Un caso in cui dovrà essere mostrata la documentazione di revisione è quello in cui il revisore legale o la società di revisione uscente consente al revisore o alla società di revisione entrante l’accesso a tutte le informazioni concernenti l’ente sottoposto a revisione come disciplinato dall’art. 9-bis Dlgs 39/2010.

La documentazione della revisione può essere formalizzata su supporto cartaceo, elettronico o di altro tipo che ne garantisca la conservazione.  Esempi di alcune tipologie di tale documentazione includono:  

  • programmi di revisione;  
  • analisi dei dati;  
  • note di commento sulle questioni emerse;  
  • riepiloghi degli aspetti significativi; 
  • lettere di conferma e di attestazione;  
  • checklist; 
  • corrispondenza (incluse le e-mail) relativa ad aspetti significativi. 

 

Il software Revisione legale di GBsoftware

Andiamo a vedere la struttura della carta di lavoro, gli elementi formali, contenuti normalmente in ogni carta di lavoro, sono:

  1. Identificazione della società;
  2. Date del Bilancio in esame;
  3. Indicazione dei soggetti, componente del team di revisione che ha svolto il lavoro e di chi lo ha riesaminato;
  4. Data in cui è stato svolto e rivisto il lavoro;
  5. Numerazione secondo un indice progressivo prestabilito.

 

Anagrafica Ditta

Allega Documenti

Con questa funzione il revisore potrà caricare qualsiasi tipo di file nell’archivio di revisione in documentale. Quindi, oltre all’archiviazione automatica delle carte di lavoro, sarà possibile aggiungere tutta la documentazione necessaria ad integrazione di quella già prevista nella procedura.

Cliccando con il pulsante “Allega documenti” quindi sul tasto “+” si aprirà la schermata di caricamento

Allega documento - Importa allegato

Cliccando su “seleziona” sarà possibile selezionare dal proprio dispositivo il file da caricare

Sarà possibile, ma non obbligatorio, selezionare un abbinamento con una carta di lavoro

Selezione Carta di Lavoro

Applicazione in Web: Documentale

Tramite la Gestione Documentale è possibile gestire, condividere, archiviare in area web qualsiasi tipo di documento ed informazioni.

Bisogna selezionare la società sottoposta al controllo, l’anno di revisione e a questo punto si vedranno tutte le carte di lavoro archiviate in ordine logico e sequenziale.

Ci sono tre tipologie di carte di lavoro sulla Revisione:

  • Analisi
  • Generale
  • Permanente ( ad uso pluriennale)

Tre tipologie di carte di lavoro

È possibile effettuare una copia sul proprio computer, selezionando tutte le carte di lavoro e attraverso opzione “Azioni multiple“, scaricare tutti  i documenti.

Seleziona tutte carte di lavoro e scarica

Per ulteriori informazioni o per una prova gratuita si invita a visitare il sito a questo indirizzo

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG documentazione della revisione legalerevisione contabile

Stampa la pagina Stampa la pagina