➥ NUOVO SOFTWARE ATTIVITÀ DI VIGILANZA GB Incarico, Agenda, Verbale, Relazione, Stampa Scopri subito di più »
GBsoftware S.p.A.
Apri Chiudi Menù Mobile
GBsoftware S.p.A.
Spese abbonamento servizi trasporto pubblico: Regole di detrazione

L’Art. 15, comma 1, lett. i-decies), e comma 2, del TUIR  prevede che i contribuenti possano portare in detrazione il 19% delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

Le spese sostenute per il trasporto pubblico possono essere portate in detrazione all’interno del modello Redditi PF o del modello 730. Sarà possibile dichiarare anche quelle sostenute per un familiare fiscalmente a carico dal contribuente.

IMPORTO MASSIMO E REGOLE DI DETRAZIONE

La detrazione del 19 per cento spetta su un importo massimo di euro 250,00 ed è riservata a coloro che usufruiscono del trasporto pubblico per la propria mobilità come ad esempio studenti, lavoratori e pensionati. L’importo di 250 euro costituisce il limite massimo detraibile per ogni abbonato al servizio di trasporto pubblico. Se per la stessa famiglia si acquistano 3 abbonamenti per un importo complessivo di 750 euro, si potrà portare in detrazione solamente il 19% di 250,00 euro (48 euro). La regola vale anche nel caso di genitori che si ripartiscono le detrazioni relative alle spese sostenute per i figli a carico.

Si evidenzia che , per i soggetti che hanno fruito nel corso dell’anno 2022 del c.d. “bonus trasporti”, la spesa detraibile è pari alla parte effettivamente versata dal contribuente. Pertanto, se il costo dell’abbonamento al trasporto pubblico è di euro 300 e il contribuente ha fruito del “bonus trasporti” per l’importo di euro 60,00, la spesa su cui spetta la detrazione è pari a euro 240.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA DETRAZIONE

La detrazione spetta a condizione che l’onere sia sostenuto con versamento bancario o postale o comunque attraverso sistemi di pagamento “tracciabili”. E’ inoltre necessario conservare il titolo di viaggio e la documentazione attestante la data del pagamento.

SPESE PER ABBONAMENTI AL TRASPORTO PUBBLICO CON GBSOFTWARE

Le spese per trasporto pubblico, identificate con il codice onere 40, possono essere indicate:

  • Nel modello 730, sezione I del quadro E, rigo da E8 a E10
  • Nel modello Redditi PF, righi da RP8 a RP13

In corrispondenza dei predetti righi, è presente una gestione che consente l’inserimento controllato delle spese relative al trasporto pubblico.Inserimento spese relative trasporto pubblicoAll’interno della gestione è necessario indicare le spese sostenute. Qualora l’importo indicato superi € 250,00, il software provvederà a ricondurre la spesa entro tale limite.Riporto automatico limite a 250€ spese trasporto pubblicoPer maggiori chiarimenti sul funzionamento della gestione, consigliamo di consultare la guida online presente all’interno della gestione stessa.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

TAG abbonamento servizi di trasportocodice onere 40Quadro Equadro rptrasporto pubblico localetrasporto pubblico regionale

Stampa la pagina Stampa la pagina