GBsoftware S.p.A.
Apri Chiudi Menù Mobile
GBsoftware S.p.A.
Bilancio Europeo 2023 esercizio 2022: anticipazioni

L’applicazione Bilancio Europeo 2023 che consente di predisporre il fascicolo completo di documenti xbrl e pdf/a, quest’anno si arricchisce del calcolo del corretto schema da adottare in base alla dimensione aziendale, della tabella per la verifica dell’obbligo di nomina dell’Organo di Controllo delle SRL e di nuovi controlli per ridurre al minimo le incongruenze tra forzature da input e dati di bilancio.

Il rilascio imminente del Bilancio, garantisce anche la predisposizione del Bilancio Sociale e gli altri documenti previsti per le Imprese sociali ETS in modo da soddisfare qualunque esigenza operativa.

Verifica Scelta Schema di Bilancio 

Su richiesta dei nostri clienti, è stata introdotta una tabella per verificare quale sia lo schema CEE obbligatorio in base ai parametri applicabili nel biennio 2022/2021.

Si tratta di una tabella che indica lo schema previsto applicando gli artt. 2435 bis c.c. per l’abbreviato, e 2435-ter c.c. per il micro-impese, lasciando all’utente la scelta se adottare uno di livello in formativo superiore o comunque diverso.

Con esclusione dei soggetti Emittenti titoli negoziati in mercati regolamentati (soggetti sempre allo schema ordinario) e degli Enti di investimento e Imprese di partecipazione finanziaria (che per legge non possono adottare il micro-imprese) gli altri soggetti possono procedere alle verifiche come nell’esempio che segue, da cui emerge l’obbligo dell’abbreviato: è comunque possibile adottare lo schema di gerarchia superiore (ordinario) o anche uno diverso (micro) in quanto si tratta solo di una indicazione.

Verifica scelta schema Bilancio Europeo 2023

Operativamente: I dati sono integrati alla contabilità (con esclusione del numero di dipendenti ed assimilati) oppure ai saldi, inclusi i macrovoce.

N.B.N.B. In tale ultimo caso, ricordarsi di produrre la prima nota dei saldi analitici o di generare i saldi a macrovoce!

Compilazione: è possibile forzare le celle azzurre (che sono già integrate alla contabilità) e inserire da input in quelle bianche:

Compilazione e celle Verifica dello schema di Bilancio Europeo in base alla dimensione

È possibile fare i calcoli riferendosi a ditte neocostituite (Escludi anno precedente: SI) e in caso di esercizi di durata inferiore all’anno, i più esigenti  possono inserire i giorni esatti. Ad esempio ipotizzando una società nata il 30/06/2022 (184 gg al 31/12) rispetto all’elaborazione iniziale (1) una corretta compilazione (2) porta a risultati diversi (grazie al ricalcolo in giorni delle soglie dimensionali):

Inserimento giorni di attività Bilancio Europeo 2023

N.B.N.B. Si tratta di una valutazione di tipo prudenziale in quanto il ragguaglio in giorni è ritenuto facoltativo da una parte della dottrina in materia.

Tabella Obbligo Nomina Organo di controllo

Passando all’Assemblea dei soci, in corrispondenza dell’approvazione del Bilancio relativo al 2022 (di regola i primi mesi del 2023) deve essere nominato l’Organo di controllo delle Srl, applicando i nuovi (e ridotti) parametri di cui all’art. 2477 c.c. modificato dal Codice della Crisi e dell’Insolvenza.

Si conclude infatti il periodo di rinvii e proroghe seguite alla previsione iniziale, fissata in origine al 16/03/2019 in seguito alla riforma del fallimento:

Verifica obbligo revisione SRL Bilancio Europeo 2023

N.B.N.B. Una volta compilata, la tabella può essere inserita nel verbale di approvazione del Bilancio, in modo da unificare gli adempimenti:

Nomina Revisore in SRL Bilancio Europeo 2023

ottenendo quindi:

Obbligo per SRL di nomina dell'organo di controllo o revisore Bilancio Europeo 2023

Per maggiori chiarimenti sulla revisione dei conti, si invita a visitare la nostra pagina relativa al software REVISIONE LEGALE GB.

Nuovi controlli TAG 

All’interno della Nota Integrativa, con il rilascio della versione del Bilancio 2022 vengono implementati nuovi controlli interni e ottimizzati quelli esistenti. Si tratta della ricerca di Tag (variabili xbrl) aventi lo stesso nome ma con valori diversi tra bilancio e tabella o tra tabella e tabella: tutto ciò per errori di compilazione da parte dell’utente rispetto ai valori di bilancio (forzature) o per omessa compilazione di tabelle incluse in nota integrativa. Nel file che si invia a Tebeni per la stampa ufficiale o per la validazione, si possono quindi trovare nomi-tag uguali ma con valore diverso.

Per eliminare le incongruenze è presente il controllo Tabelle con TAG diversi con un filtro nella TAB delle OPZIONI E FUNZIONI:

Tabella con TAG diversi Bilancio Europeo 2023

Selezionando il check, vengono filtrate le tabelle dove si manifesta un tag con valore diverso dal bilancio o da altre tabelle.
Lo stesso controllo si attiva cliccando la validazione valida xbrl o il definitivo per fascicolo definitivo per fascicolo oppure una stampa di quelle ufficiali Stampa Ufficiale e diviene il terzo controllo operato in sede di creazione dell’xbrl inviato a Tebeni. Ad esempio potrebbe esserci questa segnalazione:

Messaggio controllo Interno GB

In tal caso nella tabella 16292 la variabile variazioni del totale delle immobilizzazioni immateriali differisce dallo stesso valore nella tabella 16581.
Perché accade questo? Perché la tabella 16292, facoltativa nell’abbreviato, è stata aggiunta a quella obbligatoria dell’abbreviato (16581) ma non è stata compilata dall’utente, lasciando vuoto il campo che indica a quale immobilizzazione immateriale si riferirebbe il decremento di euro 10.000.

In nota integrativa, clicchiamo Pulsante Numero Tabella quindi cerchiamo le due tabelle, utilizzando la barra di ricerca:

Ricerca tabella 1 in nota integrativa Bilancio Europeo 2023

N.B.N.B. Il nome variabile consente di ricavare la cella che lo contiene. Vediamo ora l’altra tabella, la numero 16581:

Ricerca tabella 2 in nota integrativa Bilancio Europeo 2023

L’utente ora sa che il valore corretto è quello nella seconda tabella (10.000) e lo deve inserire nella prima, precisamente in corrispondenza delle diminuzioni dei Diritti di brevetto (precedentemente a zero):

Riporto dati da Tabella 2 a Tabella 1 Bilancio Europeo 2023

N.B.N.B. Il controllo dei Tag diversi è facoltativo, come anche gli altri Controlli interni GB, quindi:

  • la validazione è sempre possibile: alla domanda Domanda: Vuoi controllare le tabelle segnalate? rispondere NO
  • l’errore non viene rilevato o segnalato da Tebeni

Vediamo cosa succede se non si corregge la tabella, in particolare la stampa pdf e la stampa a video differiscono:

Stampa Tabella non corretta Bilancio Europeo 2023

Come intuito, a video si vede zero (1) ma nella stampa della tabella Tebeni viene riportato 10.000 (2) con due errori:
> nella riga: in quanto gli altri importi rimangono a zero e il totale di 10.000 non è coerente con la somma di sette zeri;
> nel totale colonna (3): in quanto il totale colonna, alla luce del 10.000 di decremento, dovrebbe venire +8.669 (non -1.331 che andava bene in assenza dei 10.000).
E se si fanno forzature sbagliando?
Forzando valori errati in tabelle, si rischierebbe di modificare anche righi correttamente a zero in bilancio: quindi il controllo è stato esteso anche a tali possibili difformità (tra bilancio e tabelle). Un’altra segnalazione, pertanto, potrebbe essere di questo tipo:

Messaggio controllo Interno GB

Trinagolo giallo L’utente rimuove le forzature errate della tabella 16532 oppure carica diversamente i saldi analitici (a monte) con le ripartizioni tra i crediti che ha messo nella 16532.

Le nuove implementazioni decorrono dalla campagna bilanci 2023 – bilancio 31.12.2022, inclusi i prossimi tardivi 2016/2017 in applicazione 2022 e lo straordinario 2023.

Prospetti non completati

È stato reso facoltativo il controllo dei prospetti non completati, cioè quello che controlla se il prospetto testuale o la tabella sui cui è intervenuto l’utente è:

da completare: da completare

o completato completato

Per non appesantire la sezione controlli pre-validazione, dal 2022 quello sui prospetti non completati è facoltativo (di default non viene eseguito). Chi intende usufruire di tale controllo deve semplicemente mettere il check nelle OPZIONI E FUNZIONI:

Prospetti non completati Bilancio Europeo 2023

Fino a che i prospetti inclusi non saranno tutti completati, alla validazione verrà riproposto questo messaggio:

Messaggio Nota Integrativa

Altre caratteristiche 

Rimanendo in Nota Integrativa, i testi base sono stati aggiornati in modo da descrivere il rientro dalla fase di emergenza da Covid e l’impatto del conflitto ucraino sui prezzi delle materie prime e sull’energia.

Inoltre, vengono riproposte le tabelle non incluse nella tassonomia, ma utili per rispettare le normative sulla sospensione degli ammortamenti e delle perdite ingenti, che sono state prorogate anche per il 2022:

Tabella sugli ammortamenti sospesi

informativa sulla sospensione degli ammortamenti

Tabella sull’origine e movimentazioni della perdita 2022 sospesa

Tabella sull'origine e movimentazioni della perdita 2022 sospesa

N.B.N.B. Quest’ultima tabella è indipendente dall’entità o dalle movimentazioni delle perdite 2020 e 2021 sospese.

Nelle altre Relazioni e Verbali, abbiamo anche pensato al Terzo Settore che annovera imprese sociali e cooperative sociali, che devono allegare al Bilancio Europeo documenti specifici ETS, come il Bilancio Sociale:

Bilancio Sociale Bilancio Europeo 2023

Altri documenti ETS sono:

  • Verbale dell’Organo di controllo ETS;
  • Tabelle compensi ETS Imprese sociali;

Per altre info consultare la guida online alla procedura.

Applicazioni Software collegate all’articolo:

BB101- MM/03

TAG bilancio 2022bilancio 2023bilancio socialeBilancio xbrlflusso bilancioNota Integrativa xbrl

Stampa la pagina Stampa la pagina